NELLA SOLENNITÀ DI SAN GIUSEPPE, MODELLO DI TUTTI I PAPA’,MESSAGGIO DI AUGURIO AI PAPA’

pubblicato in: Senza categoria | 0


  Con lo sguardo a san Giuseppe penso a tutti i papà. Ai papà in questi tempi costretti a casa. Alcuni con lavoro a domicilio, tanti altri costretti ad interrompere il proprio lavoro, a mettersi in ferie o in cassa integrazione. A tutti i papà dico: oggi più che mai c’è bisogno di voi! C’è bisogno del vostro coraggio e della vostra presenza in famiglia. Non si può fare a meno di voi. A voi papà è legata la vita, la custodia dei vostri figli e della famiglia.

        Affido ciascuno di voi papà alla protezione di San Giuseppe, custode del Redentore. Come San Giuseppe ha protetto la sua famiglia, l’ha sostenuta col suo lavoro nella bottega di Nazareth, come ha vegliato sui primi passi di Gesù bambino, anche voi vegliate sulle vostre famiglie con amore di padre.

        Auguri a tutti i papà!

        Guardate san Giuseppe e prendete esempio da Lui uomo giusto e modello di santità. O san Giuseppe, accompagna e sostieni tutti i papà. Insegnaci a dare a Dio la tua stessa fiducia. Tu che hai dato ascolto al suo messaggero e non hai avuto paura di prendere con te Maria come tua sposa e di stabilire con Lei un’unità d’amore. 

        O san Giuseppe, custode della Parola fattasi carne, rendici capaci di fidarci di Dio. Anche di fronte a ciò che appare incomprensibile. Insieme a Maria e a Gesù metti al sicuro tutti noi, proteggici dal coronavirus, nemico della nostra umanità.

        Ciascuno di noi ti chiede di aiutarci sempre a credere e a sperare in Dio. In questo tempo di quaresima che viviamo nel deserto di una vita, esposta al pericolo. Non vogliamo aver paura di credere, di sperare e di amare. Se l’inquietudine ci prende, la tua protezione, ci sostenga sul cammino della vita. 

        O san Giuseppe, che per primo hai scoperto il volto umano di Dio nel bambino concepito nel seno della Vergine Maria, benedici le nostre famiglie, dona coraggio ai papà, custodisci tutti noi nella pace del tuo amore. 

        Te lo chiede la nostra chiesa diocesana, te lo chiedono le chiese in Italia, te lo chiede il mondo intero. Davanti alla tua immagine come nella casa a Nazareth, in questa tua solennità ci uniremo alle ore 21 per la recita del santo Rosario. Esporremo dalle finestre un drappo bianco ed un cero acceso, per dirti: siamo insieme ad invocare la liberazione da questo virus pericoloso e da ogni forma di contagio e di epidemia. O san Giuseppe, nostro grande protettore, benedici e custodisci tutti nel tuo grande amore. Amen!

            San Giuseppe, prega per noi.