“NON PASSARE OLTRE SENZA FERMARTI” CONCORSO CARITAS PARROCCHIALI IN MEMORIA DI SILVANA CALAUTTI

pubblicato in: Caritas | 0

Accogliendo l’invito del Vescovo, Mons. Francesco Oliva, che nella sua ultima lettera
pastorale ci esorta ai gesti concreti, proseguendo la nostra missione di educare alla cultura
della solidarietà, abbiamo pensato di motivare le nostre Caritas parrocchiali coinvolgendole
a fare l’esperienza della progettazione.
Educare a partire dai fatti, permette di svolgere un’azione educativa concreta, che
coinvolge operativamente la persona e la comunità cristiana attraverso esperienze
significative, partecipate.
E i “fatti” sono capaci di far sperimentare il valore della condivisione della prossimità, del
farsi carico del vissuto di chi è in difficoltà. I fatti, infatti sono gesti concreti che educano le
nostre comunità alla pratica della carità.
La funzione pedagogica della Caritas Italiana si esercita nei “fatti” (art. 1 dello Statuto di
Caritas Italiana): un camino di autodeterminazione e responsabilizzazione volto a
promuovere l’autosviluppo umano integrale; un camino che “[…] richiede dialogo e
coinvolgimento con i bisogni e le aspirazioni della gente, richiede di ascoltare i poveri e la
loro quotidiana esperienza di privazioni molteplici e sovrapposte, escogitando specifiche
risposte a situazioni concrete” (Papa Francesco).
Quel che si propone a voi con il concorso “Non passare oltre senza fermarti” in ricordo
della nostra cara Silvana Calautti e, quindi, la volontà di “mettervi in gioco” partendo dai
bisogni della vostra comunità per costruire un micro progetto, uno strumento concreto
che darà la possibilità a due vostre idee progettuali di ricevere un contributo in denaro.
I Micro Progetti presentati dovranno portare in sé l’idea della “progettazione dal basso”,
per cui la comunità si attiverà nel proprio contesto territoriale individuando i bisogni
ascoltando con attenzione le esigenze dei futuri beneficiari, facendo una ricerca sulla
fattibilità e sostenibilità nel tempo del Micro Progetto da presentare, del come recuperare
le eventuali risorse necessarie alla sua realizzazione.


Sac. Rigobert Elangui
Direttore Caritas Diocesana
Diocesi di Locri-Gerace

Di seguito:

-Il libretto composto dalle riflessioni di don Rigobert e il regolamento; 

-la scheda progetto in formato word scaricabile;

http://www.diocesilocri.it/ns/wp-content/uploads/2019/02/IL-CONCORSO-NON-PASSARE-OLTRE-SENZA-FERMARTI-E-IL-REGOLAMENTO.pdf

http://www.diocesilocri.it/ns/wp-content/uploads/2019/02/SCHEDA-PROGETTO.zip