Si ricomincia!
Presentazione della prima annualità del secondo biennio del corso di formazione “Laudato sì”

“Educ…azione e sviluppo del territorio”

Questo il filo conduttore del Corso di formazione all’impegno socio politico e alla cura del creato “Laudato si’ ”, fortemente voluto dal nostro Vescovo, mons. Oliva, e che, lunedì 11 dicembre, presenterà il programma della prima annualità del secondo biennio.

Si ricomincia con entusiasmo, sperando di dare risposta a quanti chiedono con sempre maggiore insistenza una maggiore e puntuale formazione per essere cittadini consapevoli, responsabili ed attivi, per contribuire insieme allo sviluppo del Territorio.

Ed ancora una volta è Papa Francesco a scuotere le nostre coscienze e ad indicarci nuovi percorsi.

Occorre sentire nuovamente che abbiamo bisogno gli uni degli altri, che abbiamo una responsabilità verso gli altri e verso il mondo, che vale la pena di essere buoni e onesti. Già troppo a lungo siamo stati nel degrado morale prendendoci gioco dell’etica, della bontà, della fede, dell’onestà, ed è arrivato il momento di riconoscere che questa allegra superficialità ci è servita a poco. Tale distruzione di ogni fondamento della vita sociale finisce col mettere l’uno contro l’altro per difendere i propri interessi, provoca il sorgere di nuove forme di violenza e crudeltà e impedisce lo sviluppo di una vera cultura dell’ambiente” (Ls.  229 ).

Siamo consapevoli che la grande sfida culturale ed educativa, di cui si avverte oggi la necessità per cambiare la società, si può affrontare solo facendo rete, mettendosi insieme tutte le agenzie educative con proposte formative serie e condivise,  e la nostra Chiesa Diocesana non si sottrae a questo compito.

Il Corso “Laudato si’” nel passato Biennio, ha inteso portare l’attenzione di credenti e non credenti, sulla necessità di un maggiore rispetto dell’ambiente, di una maggiore partecipazione alla costruzione del Bene Comune, giungendo alla conclusione che solo con un serio cambiamento di Stile di vita è possibile frenare il degrado socio ambientale, di cui siamo ogni giorno di più testimoni, e salvaguardare così il Creato.

L’esperienza è apparsa molto utile ed apprezzata ed ha trovato il suo naturale prosieguo nella Convocazione diocesana dello scorso settembre, con la quale si è voluto ulteriormente sviluppare questo tema con suggerimenti preziosi che, sicuramente, se seguiti, potrebbero aiutarci ad incidere positivamente nella società e dare uno sviluppo diverso al nostro territorio.

Con la  programmazione per il nuovo biennio, al centro della quale abbiamo posto ancora l’enciclica di Papa Francesco Laudato si’,  s’intende contribuire ad una maggiore EDUCAZIONE alla Verità, alla Libertà, alla Corresponsabilità e alla Partecipazione, alla Sussidiarietà, alla Democrazia, alla Socialità, alla Speranza,  con il contributo  di esperti relatori che, sicuramente, ci aiuteranno a fare chiarezza e ad approfondire le nostre conoscenze, a renderci consapevoli che non si può stare a guardare, delegando altri a fare ciò che ciascuno di noi nel suo ambito operativo, nella sua famiglia , nel suo gruppo può fare per contribuire alla crescita della propria città, della propria terra con senso di responsabilità, quella responsabilità che se è dell’uomo,  lo è ancora di più del cristiano, che non può tradire le verità evangeliche, rifugiandosi nell’intimismo, fiero di non fare il male, ma permettendo che siano gli altri a farlo.

La coerenza che viene richiesta oggi al cristiano non può prescindere da una formazione seria e corretta: bisogna sapere per poter operare e non si può operare improvvisando.

All’accusa mossa a Papa Francesco di fare politica qualcuno ha risposto che se interessarsi della polis e del polites è fare politica,  allora è vero che il Papa fa politica. Allora è necessario che tutti facciamo politica guardando al Bene Comune e non solo all’interesse personale.

Pertanto il Corso si rivolge a tutti, ma in modo particolare agli operatori pastorali, ai cristiani impegnati nelle associazioni e nei movimenti, ai Consigli pastorali parrocchiali, a tutte le persone che desiderano accrescere la propria  formazione, capire meglio la realtà storica che vivono e scoprire insieme nuove vie di sviluppo del territorio senza lamentazioni sterili, ma da cittadini propositivi  e attivi.

(a cura di Silvana Pollichieni)

Brochure Programma II Biennio-I Annualità Laudato Sì


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *